Nero di Seppia 2013

Autore: Administrator // Martedì, 04 Giugno 2013. Categoria: Fatti di China

Nero di Seppia 2013

 

PROGRAMMA

L’evento di fumetti ed illustrazioni più atteso di Puglia sta per tornare. Nero di Seppia, a Mola di Bari (Ba) dal 6 al 7 luglio 2013, nell’accogliente cornice di Palazzo Roberti (dalle 20.00 alle 24.00), propone per la sua III edizione novità ed ospiti di spessore internazionale.

 

La due giorni dedicata ai maestri della matita è organizzata dall’associazione Fatti di China, editrice dell’omonimo web magazine dedicato all’arte e al design e promotrice della cultura del fumetto e delle illustrazioni.

 

Nero di Seppia è diventato un vero punto di riferimento nel panorama del fumetto italiano grazie al prestigio degli autori ospitati nelle precedenti edizioni. Ed anche l’edizione 2013 si prospetta di alto profilo grazie alla presenza di ospiti come Pino Creanza (illustratore, vignettista per Frigidaire e XL di Repubblica), Walter Trono (disegnatore per Star Comics e Bonelli), Andrea Dentuto (mangaka), Pino Sansone (Walt Disney), Andrea Buongiorno, artisti del gruppo LABO FUMETTO (vincitori con l’opera "DELITTO D' AUTUNNO - UN INDAGINE DI ANDRÈ DUPIN" del Lucca Project Contest al Lucca Comics & Games 2012), Gabriele Benefico, Gianvo G (Fatti di China), Sulfuria Comaviba, Yeko e alcuni giovani artisti locali.

 

 

PINO CREANZA. Mi presento: sono nato in una domenica di febbraio del 1958 ad Altamura, nella murgia barese. A due anni ho dovuto mettere su degli occhialetti da ipermetrope, che ingrandivano un po' le figure e mi allontanavano dalle attività più pericolose dei compagni, prima di asilo e poi di scuola, tipo giocare a pallone o fare la guerra "a botta di pietre". Fu così che mi immersi sempre più profondamente in un mondo di letture e fantasticazioni, dal Mago Verdicchio al Soldatino di Piombo, da Nonna Abelarda a Capitan Miki, da Giulio Verne a Emilio Salgari, da Lollo Rompicollo al Principe Valiant. I germi di quella malattia non mi hanno mai più abbandonato e, studente di ingegneria all'università di Pisa, veneravo un altarino di cartone con la fotografia del Magico Alverman, alternando alla matematica Andrea Pazienza e pino_creanza
all'elettronica Moebius, il tavolo sempre ingombro di disegni e disegnetti, matite colorate e pennarelli. Agli inizi degli anni '90 ho avuto la fortuna di conoscere Giuseppe Palumbo e Sebastiano Vilella, i due caronti che mi hanno generosamente traghettato sull'altra sponda, quella degli autori di fumetti, nel mio caso eternamente esordienti. È il periodo delle prime collaborazioni con il mitico Frigidaire, a cui sono seguite tante altre cose e cosette, spesso di effimera durata, come Mondo Mongo, Dinamite e le varie pubblicazioni e fanzine che hanno ospitato i miei personaggi, da Gino e Sberla a Nico Sfinito, da Tom & Ponsi al Prof Knox. Ogni autore ha una serie di debiti formativi che è giusto onorare. Nel mio caso dovrei rendere omaggio a tutta una serie di topi e gatti di carta, con in testa Felix the Cat di Pat Sullivan e Krazy Kat del grande George Harriman, ma anche il Mickey Mouse degli esordi, quello tutto nero con i pantaloncini corti dai grossi bottoni, così come a eroi sgrammaticati e squinternati come il fantastico Popeye di Elzie Crisler Segar e il Signor Bonaventura del nostro Antonio Rubino. Che dire di più? Tutto il resto gira intorno a queste poche ma essenziali qualità personali: indolenza, cusiosità, amore per i dettagli e presbiopia galoppante. A voi il piacere di scoprirlo, curiosando qua e là in questo sito.
pino sansone PINO SANSONE (Walt Disney). esordisce in Walt Disney nel n. 2262 di topolino nel ‘99 con «I Bassotti in: Attenti al Cane». Successivamente anche sceneggiatore a partire dal ciclo di tavole «I Bassotto in» apparese su Topolino. Scrive e disegna soprattutto tavole singole dei cicli «Il Prode Lancillotto» e «Archimede preistorico», «Ai confini della lealtà», «Pmitico Eta Beta», «Il bon ton di Pietro», «Le avventure di West Paper» e «Paperotto & Company», tute pubblicate su Topolino.
ANDREA BUONGIORNO. (“Buong” al tavolo da disegno), monopolitano classe ’80, opera attivamente dal 2000 come grafico e disegnatore freelance. Buong è stato vignettista per il Barisera e per il progetto editoriale “Orecchiette e dintorni”, nonché caricaturista e illustratore per siti web, pubblicazioni editoriali, trasmissioni TV e personaggi dello spettacolo. Nel 2007 firma il kit didattico “Puglia che Avventura” in collaborazione con Antonio Stornaiolo, presentato alla BIT di Milano dall’Assessorato alle Risorse Agro Alimentari della Regione Puglia. Nel 2011 partecipa alla collettiva internazionale “Great Romanian Personality” a Bucarest e nel 2012 è ospite della rassegna “Sarno a Fumetti” (per la quale realizza uno dei due poster ufficiali) durante la quale presenta il suo progetto parodistico “Piccoli Eroi” incentrato sulle vignette di baby eroi dei fumetti. Nel 2013 è ospite di “Nocera Comics and Games” a Nocera Inferiore (Sa) e di “Levantecon” (Bari) in veste di giurato per il “Premio Cometa”. Fondatore del gruppo “Monopoli & Comics” con il quale vengono organizzati eventi e laboratori di fumetto, a Luglio è ospite della terza edizione di “Nero di Seppia” a Mola di Bari (Ba). Specializzato nel disegno umoristico, ha creato graficamente oltre un centinaio di mascotte destinate al web, allo sport e alla comunicazione. Inoltre in collaborazione con agenzie sparse sul territorio nazionale ha realizzato illustrazioni e grafiche per linee d’abbigliamento casual e materiale coreografico per le curve sportive italiane di cui è riconosciuto come principale illustratore. walter_trono
dentuto ANDREA YUU DENTUTO. Mangaka ed animatore. Ha lavorato come intercalatore nella Telecom Animation Film, ha realizzato manga brevi ed illustrazioni per ditte e case editrici giapponesi. Ha lavorato nella Futabasha per cui ha realizzato manga originali di Lupin III, personaggio di cui è anche lo storiografo italiano per il maggior numero di pubblicazioni su diffusione nazionale. Insegna disegno manga a Bari.
WALTER TRONO. Classe 1987. E' un fumettista e illustratore pugliese. Collabora dal 2009 con diverse case editrici italiane (Star Comics, Aurea) ed estere (IDW) come autore completo, illustratore e inchiostratore. Attualmente fa parte dello staff di disegnatori di Dragonero, la nuova serie fantasy edita da Sergio Bonelli Editore. walter_trono
gabriele benefico GABRIELE BENEFICO. Nasce a Taranto nel 1980. Si diploma presso l'Accademia di Belle Arti di Lecce con la specializzazione in Pittura nel 2005. dopo un corso specialistico in Formazione di docent/mediatore artistico-culturale nel 2004 e l'abilitazione all'insegnamento nel 2007 presso l'Accademia di belle Arti di Bari, alterna l'attività d'insegnante nelle scuole medie e superiori a quella di grafico pubblicitario. Da sempre appassionato di fumetto e illustrazione. Come pittore ha esposto in personali e collettive in tutta Italia. Ha realizzato fumetti e illustrazioni per volumi delle Edizioni Mandese e per le riviste indipendenti "Ta-Dan", "experiment " e "comicsweb" coniglio editore. Insegnante assieme ad Emanuele Boccanfuso (Bonelli), Walter Trono (star comics), Enzo Rizzi (Nicola Pesce) e Fabrizio Liuzzi al "laboratorio di fumetto - LABO" a Taranto (labofumetto.blogspot.com). Realizza brevi animazioni con le quali ha partecipato al "levante film fest" nel 2008 e nel cortometraggio "OrchiDea" 2012.
GIANVO G. Al secolo Gianvito Gentile (nato nel vivace 1989 e ancora relativamente vivo) è una giovane promessa (non mantenuta) del fumetto italiano. Chi ha avuto il dispiacere di conoscerlo l'ha amorevolmente definito 'uomo allo stato brad(ip)o'. È intelligente, ma non lo dà a vedere. Attualmente pubblica strisce e vignette umoristiche su un bollettino condominiale, cosa che gli procura diverse noie dal punto di vista legale, essendo sotto contratto con Fatti di China. gianvo g
sulfuria comaviba SULFURIA COMAVIBA (Silvia Serio). Nasce a Taranto nel 1982. Sin da bambina sviluppa una spiccata sensibilità per l’arte e il disegno cominciando in tenera età a disegnare sui muri di casa, dietro le porte e sotto i tavoli, con disappunto isterico della madre che è costretta a comprarle il primo album per non avere più “sorprese” in casa. Laureata in scenografia all’Accademia di Belle Arti consegue anche un master in Graphic & Visual Design. Fa parte del duo di improvvisazione Hobos Metropolitan Refuge basso no-blues erotico e pennello schizzato. Oggi grafico free-lance si diletta con illustrazioni oniriche e sfregi artistici sui manifesti elettorali.
YEKO o BEPY DANIELE. Fumettista, illustratore, studente di architettura.
Classe '89, ha conseguito il diploma di maturità presso il Liceo Artistico G. De nittis di Bari in Grafica pubblicitaria, ed è ora alle prese con il quarto anno di studi nella faticosa facoltà di architettura del Politecnico di Bari. Questo variegato percorso di studi, non fa che alimentarlo in quelle che sono le sue più grandi passioni, fortemente inclini al fumetto e all'architettura. Alla vorace ricerca di migliorarsi e sviluppare uno stile ed un tratto proprio e dinamico, conta all'attivo, la partecipazione al Lucca Project contest del lontano 2006 con un fumetto autoconclusivo ed al concorso di grafiche per t-shirt "love drawing II" indetto da Threadless, l'esposizione artistica alle edizioni di Nero di seppia 2011 e 2012, il successo grafico al concorso "Le fatiche di Danny way" indetto da DC skateboards e Treesse Sport, l'attiva partecipazione a B-Geek, fiera barese di comics&games, con un workshop sulla creazione di un personaggio/mascotte e l'insegnamento all'interno del faticoso ma super appagante Corso di Fumetto indetto dall'associazione Casa del Popolo. Attualmente disegna per la casa editrice HyppoStyle, per la quale sta portando avanti un progetto fumettistico a breve in uscita.
yeko

 

 

Nero di Seppia è una vera e propria festa della narrativa illustrata dove è possibile incontrare gli autori dei propri fumetti preferiti e poter vedere dal vivo la “creazione” dei propri eroi del mondo dei ballons.

 

Tra le novità di quest’anno vi sono i workshop dedicati al fumetto e tenuti dagli artisti ospiti dell’evento. Questi avranno luogo dalle 16.30 alle 19.30 del 6 Luglio nell’atrio di Palazzo Roberti.

 

Da questa edizione l’appuntamento con i fumetti sarà accompagnato dal “Premio Nero di Seppia”, concorso nazionale ed internazionale di fumetto e illustrazione aperto a professionisti e non (regolamento disponibile sulla pagina evento Facebook). I vincitori saranno annunciati e premiati il giorno dell’inaugurazione dell’evento. Il concorso si ripropone di dare visibilità ad artisti nel campo dell’illustrazione che non si siano ancora affermati ma che intendono perseguire la strada intrapresa. Il tema del concorso, scelto ispirandosi al senso civico e civile e ai valori morali, è “i miei super poteri”.

 

WORKSHOP

 

2 giorni con i fumettisti BONELLI e LABO.

Clicca qui per info e iscrizioni.

 

CONTEST DI ILLUSTRAZIONE E FUMETTO

 

Iscriviti e Partecipa al 1° Premio Nero di Seppia 2013.

Scarica Il bando e la scheda di partecipazione

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

cairo_blues Pino Creanza Presenta "CAIRO BLUES"

7 Luglio Palazzo Roberti Ore 19 L’amore per il Cairo e per l’Egitto è alla base di Cairo Blues, opera al confine tra graphic journalism e reportage illustrato che si propone di raccontare i fermenti della società egiziana partendo da micro-storie, in ossequio a quell’amore per il dettaglio che è cifra stilistica del lavoro di Pino Creanza. Dando volto e voce alle diverse comunità e anime della capitale egiziana, Cairo Blues offre un resoconto visivo e narrativo immediato e “crudo” della società egiziana in cui non mancano i toni malinconici e stonati tipici del “blues”, dati dalla profondità della linea, dall’attenzione all’inquadratura e dal tono poetico del racconto.

Love for Cairo and Egypt is the key to Cairo Blues, a work bordering with graphic journalism and illustrated reportage that aims at narrating the ferments of Egyptian society through micro-stories, according to that love for details characterizing Pino Creanza's works. Giving face and voice to the various communities and souls of the Egyptian capital city, Cairo Blues offers an immediate and raw portrait of Egyptian society, rich of the gloomy and off-key pitches of "blues", given by the depth of the drawing line, the attention to image composition and the poetic tone of the narration.

Social Bookmarks

nero_di_seppia
frooitz wear

creathead_left

Chi è online

 11 visitatori online

Iscriviti